Virginia Raggi: “A settembre comunicherò la mia decisione sulle Olimpiadi di Roma 2024”

58
Virginia Raggi

Olimpiadi di Roma 2024: Il Sindaco di Roma Virginia Raggi viene sempre di più pressata da politici, giornalisti e addetti ai lavori affinché esprima finalmente il suo giudizio definitivo sulla fattibilità della candidatura di Roma a sede delle Olimpiadi del 2024.

La polemica nacque quando la Raggi era solo una candidata alla poltrona di Sindaco di Roma, allorquando ella dichiarò, in piena campagna elettorale di essere contraria al progetto Olimpiadi Roma 2024, poiché vi sarebbe stato uno spreco enorme di risorse economiche, che sarebbero state sottratte ai cittadini della Capitale.

All’epoca ci fu la veemente reazione di Giovanni Malagò, Presidente del Coni e del Comitato che si occupava di lanciare la candidatura di Roma per i Giochi Olimpici del 2024. Malagò mise in risalto tutte le potenzialità che un progetto del genere rappresentava per Roma in termini di sviluppo economico, ma Virginia Raggi e molti altri esponenti del Movimento 5 stelle obiettarono che eventi come le Olimpiadi e i Mondiali di Calcio chiudevano da tempo in grave perdita i loro bilanci economici portando come esempio quello dei Giochi di Londra 2012.

Dopo numerosi dibattiti sulla questione, la Raggi, diventata già Sindaco di Roma promise di analizzare la questione nel dettaglio e che avrebbe dato una risposta definitiva sulla fattibilità del progetto delle Olimpiadi di Roma 2024 soltanto dopo l’estate.

Ieri, nel corso di un dibattito pubblico è stato chiesto alla Raggi di esprimere finalmente il parere vincolante per la realizzazione del progetto, ma la Sindaca ha preso ancora qualche giorno di tempo.

Intanto i componenti del Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Roma 2014 hanno proposto la candidatura di Milano per i Giochi del 2028 qualora la Raggi decidesse di non  permettere alla città di Roma di candidarsi, ma questa decisione sembra più che altro un annuncio provocatorio nei confronti della Sindaca e del capo politico del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo e del suo entourage politico.