Salvini crolla al 14% nei sondaggi elettorali

95

Dopo un’irresistibile ascesa nei sondaggi elettorali della Lega Nord, nell’ultima settimana il partito di Matteo Salvini ha fatto registrare un sensibile calo percentuale, passando dal 16 al 14% nei giorni successivi agli attentati terroristici di Bruxelles.

Le posizioni assunte da Salvini e compagni di partito riguardo alla presunta matrice islamica che sta alla base delle azioni dei terroristi è stata giudicata dall’elettorato moderato troppo estremista ed xenofoba.

In un paese come il nostro, che conta circa un milione e mezzo di residenti di origine araba, sicuramente assumere posizioni che definiscono gli islamici nel loro complesso come terroristi pericolosi ha finito con il sottrarre consensi alla Lega Nord, che invece aveva avuto gioco facile nello scagliarsi contro gli immigrati di origine africana, più deboli e più facilmente attaccabili.

Proprio in queste ore Matteo Salvini è alle prese con la preparazione delle liste elettorali per le prossime comunali di inizio giugno e dovrà sicuramente riflettere su una possibile deriva estremista del partito proprio in occasione di queste consultazioni.