Renzi si appresta a varare il pacchetto di riforme costituzionali

73

Comincia oggi alla Camera dei Deputati il lungo e complicato iter che dovrebbe portare all’approvazione del pacchetto di provvedimenti che il Governo ha presentato per riformare alcuni aspetti della Costituzione Italiana.

Molti partiti politici, in particolare gli esponenti del Movimento 5 Stelle, stanno cercando in tutti i modi di rimandare l’analisi di questi provvedimenti perché ritengono poco opportuno affrontare una questione così delicata in un momento in cui il Governo è alle prese con lo scandalo delle trivellazioni del sito di Tempa Rossa in Lucania.

Matteo Renzi e i suoi Ministri non sembrano però volerne sapere di rimandare la discussione della questione, che reputano vitale per la democrazia italiana poiché le riforme proposte comprendono anche la fine del bicameralismo perfetto, la conseguente riforma del Senato, l’abbassamento del quorum necessario per l’elezione del Presidente della Repubblica ed importanti cambiamenti delle modalità di proposizione dei quesiti referenziali.

Anche altri esponenti dell’opposizione, tra i quali il Senatore Gasparri per Forza Italia, hanno espresso la volontà di rimandare l’analisi in aula delle questione.