Renzi: “Con le Comunali non siamo contenti, a Napoli risultato peggiore”

57
MATTEO RENZI

Si preparano tutti per rush finale del 19 giugno del ballottaggio che assegneranno le poltrone di sindaco. Queste le parole del premier Matteo Renzi in conferenza stampa il giorno dopo le elezioni: “Il Pd? Noi non siamo contenti. Non siamo come gli altri che indossano il sorriso di ordinanza, volevamo fare meglio soprattutto a Napoli, dove c’e’ il risultato peggiore del Pd” e precisa che il Pd “su 1.300 sindaci ne porta a casa quasi 1.000. Ci siamo consolidati come prima comunità politica nazionale ed europea“.  Lancia poi una frecciata ai suoi avversari: “Da parte mia tanta solidarietà e tenerezza a quei politici che oggi brindano a percentuali da prefisso telefonico in città importantissime“. Poi fa un elogio al risultato ottenuto da Roberto Giachetti a Roma: “Ha fatto un mezzo miracolo. Onore al merito, è stata una campagna molto molto difficile e ora c’è, è in campo. Se la giocherà al ballottaggio“. “Con i ballottaggi si riparte sempre dallo zero a zero, auguri e in bocca al lupo. Comunque sarà un giudizio locale a decidere“, ha proseguito il premier, che ritiene che “gli italiani votano sulla base di ciò che propone l’esperienza amministrativa locale. Sanno scegliere, fanno zapping sulla scheda elettorale“, ribadendo che le elezioni amministrative non sono un test nazionale. “Ho detto che non avrei considerato valore nazionale delle elezioni amministrative e mi pare di essere stato un buon profeta nel dirlo per come sono andate. Allo stesso modo confermo che il referendum avrà ripercussioni sul governo“.