Matteo Renzi: “Il referendum sulle riforme costituzionali si farà anche senza l’appoggio della minoranza dem”

57
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi durante la conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri, Palazzo Chigi, Roma, 10 luglio 2014. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Il Premier Matteo Renzi ha polemizzato duramente con la minoranza interna al Partito Democratico sulla questione del referendum sulle riforme costituzionali, accusando Bersani e compagni di opporsi per partito preso a tutte le decisioni prese dalla maggioranza.

Infatti Renzi riconosce che su alcuni aspetti della vita politica la minoranza interna possa esprimere il proprio dissenso, ma sulla questione della consultazione referendaria sulle riforme costituzionali, decisa già mesi fa da tutto il partito, non ammette dissensi di sorta.

Infatti secondo il Primo Ministro su un argomento così delicato come quello delle modifiche alla nostra Carta Costituzionale, rivolgersi direttamente ai cittadini per comprendere il proprio parere è assolutamente necessario e nessun opposizione da parte dei membri della minoranza sarà ammessa su questo campo.