Elezioni Napoli, Antonio Bassolino contro i dirigenti PD

197

Antonio Bassolino, l’ex Sindaco di Napoli vittima dei brogli alle primarie del Partito Democratico, documentati dai video di Fanpage.it, protesta per la totale mancanza di provvedimenti da parte dei dirigenti del suo partito.

Bassolino ha spiegato, nel corso di un’intervista per il programma “8 e mezzo” di Lilli Gruber, che l’esito delle primarie a Napoli sarebbe stato a suo favore se non si fossero verificate quelle eventualità riprese nei video.

L’esponente del Partito Democratico napoletano ha dichiarato di aver presentato tempestivamente vari ricorsi agli organi di controllo del suo movimento per invalidare le sue consultazioni, ma che gli stessi sono stati tutti respinti con l’assurda motivazione di essere pervenuti oltre il limite di tempo consentito.

Secondo Bassolino, la spaccatura che si è venuta a creare nei ranghi del PD a causa dei brogli, finirà con l’agevolare in modo determinante la campagna elettorale del Sindaco uscente Luigi De Magistris, che sta già impostando i propri dibattiti sulla mancanza di un progetto comune all’interno del Partito Democratico partenopeo.