Clemente Mastella querela Selvaggia Lucarelli

42

Il neo Sindaco di Benevento Clemente Mastella ha annunciato che sta preparando una querela contro la blogger Selvaggia Lucarelli rea, a suo parere, di averlo diffamato in rete.

Il realtà la Lucarelli aveva postato sul suo profilo facebook un messaggio alquanto offensivo verso i cittadini di Benevento, tacciandoli di non avere la capacità di scegliere responsabilmente i propri amministratori in generale ed il Sindaco Mastella in particolare.

Mastella aveva subito commentato sul web esprimendo l’opinione che la Lucarelli avesse cercato con quel messaggio solo di ottenere visibilità e pubblicità per il blog che gestisce.

Il neo Sindaco Mastella si è sentito però profondamente offeso nella veste di cittadino Beneventano ed ha deciso di affidare la propria azione legale di querela contro Selvaggia Lucarelli ad un’esponente dell’opposizione nel Consiglio Comunale sannita, l’avvocato penalista Vincenzo Sguera.

La nomina di Sguera come legale rappresentante del Sindaco Mastella dovrebbe tranquillizzare tutti i delatori sulle motivazioni che hanno spinto il Sindaco a querelare la blogger, ossia la necessità di preservare la dignità e la responsabilità di un’intera cittadinanza.

Nel dettaglio la Lucarelli aveva scritto di essere pentita di aver scelto Bangkok come meta per le sue vacanze di quest’anno e si era chiesta come mai ben 18.000.000 di Italiani avessero speso i propri soldi per visitare quella città, concludendo poi che il motivo era simile a quello che aveva portato i Beneventani a scegliere Mastella come Sindaco, ossia una totale incapacità di scelta. In pratica, la Lucarelli era arrivata ad affermare che a molti Italiani andrebbero revocati sia il passaporto sia la tessera elettorale, gettando discredito soprattutto su chi non aveva votato per Mastella a Benevento. La blogger Selvaggia Lucarelli per adesso non ha ancora risposto in via ufficiale all’annuncio di querela del Sindaco di Benevento ma, da indiscrezioni provenienti dal suo entourage sembrerebbe che Selvaggia non abbia preso seriamente la possibile querela di Mastella poiché ritiene di non aver offeso nessuno con la pubblicazione di un post che era solo ironico.